Quadro 17
Giuliano l’Apostata fa disseppellire il corpo di Giovanni per cancellarne il culto

 

Legenda aurea di Jacopo da Varagine (CXX)
Per ordine di Giuliano l'Apostata i pagani dispersero le sue ossa, ma i miracoli non cessavano…

a17v.jpg (45242 byte)

…Giuliano l'Apostata - col manto rosso foderato d'ermellino e una corona a cresta - ordina la dispersione delle spoglie del Santo. La scena si svolge presso il sepolcro marmoreo scoperchiato, nel quale un soldato si teatralmente tuffato per estrarne non dato vedere che cosa, mentre un commilitone (forse il primo di una schiera nascosta dallo stucco) regge l'insegna imperiale quasi a formalizzare il fatto ricordato nel 362 d.C. I due personaggi barbuti, che fanno capolino a sinistra, dovrebbero identificarsi nei seguaci del movimento battista che diede vita, fra l'altro, a una tradizione di pellegrinaggi alla tomba di Sebaste, …
Franco Mazzini in "Il Santuario di Santa Maria dei Ghirli"

NOTA

Da questo quadro in avanti non vi sono riferimenti nei testi sacri canonici, ma solamente in quelli storici o leggendari che peraltro convergono nella Legenda Aurea di Jacopo da Varagine, come Historia Ecclesiastica di Rufino dove si legge:
Sepulchrum Ioannis Baptistae mente rabida et funestis manibus invaderent, ossa dispergerent, atque ea rursum collecta, igni cremarent, et sanctos cineres pulveri immixtos, per agros et rura dispergerent.

Dove ci avvenne ce lo dice Teodoreto:
Sebastae vero Joannis Baptistae arcam aperuerunt et, ossibus combustis, cinerem dissiparunt.

I quadri successivi sono un evidente riferimento a questi testi.

[quadro precedente] [quadro successivo]

<HomePage>   <Il progetto>   <Colophon>   <Registrazione>   <Collaborazioni>   <La biblioteca>   <Il Sommario>

Questo sito una iniziativa personale di
Ferruccio C. Ferrazza
Tutti i diritti sono riservati.
ViaggiNellaStoria un marchio registrato.
ISSN 2284-3620

Ultimo aggiornamento: 19 aprile 2016