Quadro 6
La predicazione di Giovanni

 

Vangelo di Matteo (III)
[4] Giovanni portava un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi; il suo cibo erano locuste e miele selvatico.
[5] Allora accorrevano a lui da Gerusalemme, da tutta la Giudea e dalla zona adiacente il Giordano;
[6] e, confessando i loro peccati, si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano.

Vangelo di Marco (I)
[4] si present˛ Giovanni a battezzare nel deserto, predicando un battesimo di conversione per il perdono dei peccati.
[5] Accorreva a lui tutta la regione della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme. E si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati.
[6] Giovanni era vestito di peli di cammello, con una cintura di pelle attorno ai fianchi, si cibava di locuste e miele selvatico
[7] e predicava: "Dopo di me viene uno che Ŕ pi¨ forte di me e al quale io non son degno di chinarmi per sciogliere i legacci dei suoi sandali.
[8] Io vi ho battezzati con acqua, ma egli vi battezzerÓ con lo Spirito Santo".

Vangelo di Luca (III)
[1] Nell'anno decimoquinto dell'impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea, Erode tetrarca della Galilea, e Filippo, suo fratello, tetrarca dell'IturŔa e della Traconýtide, e LisÓnia tetrarca dell'AbilŔne,
[2] sotto i sommi sacerdoti Anna e Caifa, la parola di Dio scese su Giovanni, figlio di Zaccaria, nel deserto.
[3] Ed egli percorse tutta la regione del Giordano, predicando un battesimo di conversione per il perdono dei peccati,

Vangelo di Giovanni (I)
[24] Essi erano stati mandati da parte dei farisei.
[25] Lo interrogarono e gli dissero: "PerchÚ dunque battezzi se tu non sei il Cristo, nÚ Elia, nÚ il profeta?".
[26] Giovanni rispose loro: "Io battezzo con acqua, ma in mezzo a voi sta uno che voi non conoscete,
[27] uno che viene dopo di me, al quale io non son degno di sciogliere il legaccio del sandalo".
[28] Questo avvenne in BetÓnia, al di lÓ del Giordano, dove Giovanni stava battezzando.

a06v.jpg (39717 byte)

…il Battista, ammantato, trascinato dall'impeto profetico, punta l’indice muovendo un passo verso i suoi ascoltatori per rispondere alla domanda intuibile dai gesti dell'unico di quelli ancora visibile, in piedi. Altri seguaci e astanti ascoltano accovacciati e disposti a semicerchio sul terreno roccioso: al di lÓ dei primi e seminascosta dal solito capitello, spunta una testa femminile nella quale, per via del diadema che le adorna la fronte, si Ŕ voluto riconoscere la stessa Erodiade.
Franco Mazzini in "Il Santuario di Santa Maria dei Ghirli"

NOTA

Anche in questo caso l'abbigliamento Ŕ normale, pur nell'indicazione evangelica contrastante.

 

[quadro precedente] [quadro successivo]

<HomePage>   <Il progetto>   <Colophon>   <Registrazione>   <Collaborazioni>   <La biblioteca>   <Il Sommario>

Questo sito Ŕ una iniziativa personale di
Ferruccio C. Ferrazza
Tutti i diritti sono riservati.
ViaggiNellaStoria« Ŕ un marchio registrato.
ISSN 2284-3620

Ultimo aggiornamento: 19 aprile 2016